::

ARCHIVIO | 150 ARTICOLI

Ravenna Green Port: verso un porto più sostenibile

I porti giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo economico del territorio e il loro stato di salute ha importanti ricadute anche sull’economia nazionale. Il porto di Ravenna è uno dei principali motori di sviluppo socio-economico del territorio ravennate e regionale, essendo sia un porto industriale sia un luogo di aggregazione per lo svolgimento di molteplici attività con ricadute sociali. Da questi presupposti è nato il Ravenna Green Port, un progetto che coinvolge ricerca, istituzioni e industria per tracciare una rotta condivisa di azioni partendo da tre temi strategici: mobilità e sostenibilità energetica nell’area portuale, ecosistema porto-città.

Il Polo Ravennate dell’offshore: estrazione e innovazione a braccetto

La partecipazione al meeting di Astana, nell’ambito della missione organizzata dalla Regione Emilia Romagna guidata dall’assessore Palma Costi, ha rappresentato un’importante occasione per illustrare a personalità del governo del Kazakistan, ad associazioni imprenditoriali e gruppi aziendali come Ravenna operi nel settore offshore.

Bonatti: da Parma le soluzioni per l’industria petrolifera kazaka

5.000 km, tre mari, un continente. Queste le distanze che separano Italia e Kazakhstan. Distanze che sembrano tuttavia irrisorie se si guarda ad un altro tipo di dati, quelli economici. Nel solo 2016, infatti, l’Italia ha esportato nel paese asiatico beni e servizi per un totale di 842 milioni di euro, perlopiù macchinari e attrezzature per l’industria.

La cyber security in Italia: intervista all’Ing. Gaetano Sanacore

1) Il crescente bisogno di sicurezza e la necessità di tutelarsi dal cyber crimine ha portato, anche nel nostro paese, all’istituzione dell'“Osservatorio Nazionale per la Cyber Security, Resilienza e Business Continuity dei sistemi Elettrici”. Di cosa si tratta e quali sono le finalità per cui è stata pensata?

L’Osservatorio nasce da un’idea della Prof.ssa Paola Girdinio (UNIGE), dell’Ing. Antonio Rebora (Ansaldo) e del sottoscritto, dopo un’attenta analisi degli scenari relativi ai crescenti attacchi informatici alle infrastrutture strategiche su scala internazionale.

Cyber war: l’industria europea sotto attacco

Negli ultimi anni stiamo assistendo ad una continua crescita di attacchi cyber a livello mondiale, con un evidente trend di cambiamento dei target attaccati. Mentre per anni il target principale sono stati utenti finali, con lo scopo di effettuare delle frodi on-line, o aziende con core business legato alle informazioni personali dei propri clienti (es. Ashley Madison il sito d’incontri extraconiugali colpito da un attacco hacker), oggi si sta assistendo a un notevole incremento di attacchi verso il mondo industriale. Il razionale principale si trova nella progressiva compenetrazione tra il mondo ICT (Information e Communication Technology, tipicamente indicato come IT) e quello ICS (Industrial Control System, tipicamente indicato come OT) e nella standardizzazione delle tecnologie di quest’ultimo.

Cyber security delle reti elettriche in Italia ed in Europa: l’esperienza di Terna

Il contesto economico industriale degli ultimi 20 anni ha maturato un grado di dipendenza dalle tecnologie, in particolare dall’Information and Communication Technology (ICT), senza precedenti nella storia industriale. Attualmente, dopo aver vissuto la rivoluzione di Internet e del mobile, ci troviamo ora all’inizio della cosiddetta era dell’Internet of Things (IoT). Perciò, alla luce della crescita dei dispositivi connessi e delle applicazioni IoT, unitamente alla confluenza di diverse tecnologie e alla loro integrazione (come il Cloud Computing e i Big Data), seguiranno inevitabilmente questioni di interoperabilità, di sicurezza e di affidabilità.

Il sistema elettrico dell’Unione Europea ai tempi delle minacce informatiche

Il sistema elettrico europeo, nel contesto di ambiziosi obiettivi politici comunitari, da diversi anni sta cambiando in maniera radicale - e per certi versi inattesa - trovandosi nel contempo a fronteggiare un ventaglio sempre più ampio di minacce alla sicurezza.

Sicurezza che compare come parola chiave sia nel progetto di Unione Energetica che negli obiettivi di diverse specifiche politiche comunitarie. L’Energy Union include infatti cinque domini di azione: sicurezza e solidarietà energetica; creazione di un mercato interno dell’energia; riduzione della domanda; decarbonizzazione; innovazione e competitività.

Principali attacchi di sabotaggio a infrastrutture energetiche

Centrali nucleari, reti elettriche, gasdotti, raffinerie. Nel corso degli ultimi anni, si è assisto ad una crescita esponenziale dei cyber crimini a danno di facilities energetiche in tutto il mondo.

Ad essere interessati dagli attacchi, oltre che le infrastrutture, sono stati anche i sistemi informatici di alcuni grandi player dell’energia, come la saudita Saudi Aramco, la statunitense Chevron e la russa Gazprom.

Stretti e canali, gli arbitri della geopolitica mondiale

I colli di bottiglia marittimi sono uno dei principali fattori su cui si gioca il rapporto di forza tra le maggiori potenze mondiali. Dalla capacità o meno di controllarli passa il test per la supremazia dell’attore intenzionato a mettersi alla guida dell’ordine globale o, meno categoricamente, a provare a comporre il disordine del pianeta.

All’occhio dell’analista geopolitico, la massa decisiva per la distribuzione del potere è quella eurasiatica. Bicontinente su cui gravitano materie prime, traffici più o meno leciti, dinamismo demografico, prosperità economica, capacità (quando non velleità) ordinative istituzionali. 

I chokepoint del Medio Oriente e gli equilibri energetici globali

Il fabbisogno mondiale di energia dipende in larga parte dalle fonti fossili, condizione che non si modificherà nel prossimo futuro. Nel World Energy Outlook 2016, l’Agenzia Internazionale per l’Energia (AIE) afferma che i combustibili fossili “continueranno ad essere l’asse portante del sistema energetico mondiale per diversi decenni a venire”. Il BP Energy Outlook formula previsioni similari.

Page 11 of 15 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 »
Execution time: 1014 ms - Your address is 54.92.148.165
Software Tour Operator